SYD BARRETT

Roger Keith Barrett, soprannominato Syd dagli amici, nacque a Cambridge il 6 gennaio 1946 e sin da piccolo fu avvicinato alla musica dal padre, discreto conoscitore di musica classica, che amava riunire la numerosa famiglia (Syd era l' ultimo di quattro figli) attorno al vecchio pianoforte. Parlare della cometa Barrett e del suo mito è davvero molto arduo, solo con un libro si potrebbe dare il giusto tributo all' uomo,all' artista, alla sua inventiva, alla sua fantasia e perché no...! Alla sua pazzia. Barrett, che armato di una chitarra Fender Telecaster e di un semplice accendino Zippo, creò un nuovo "sound" e diede il nome al gruppo dei Pink Floyd (che deriva dai nomi Pink Anderson e Floyd Council, due blues-men della Georgia), fu manifesto e voce del movimento psychedelico inglese.
Ora ritiratosi nella città natale, quasi cieco e diabetico e assistito dalla sorella Rosemary, è diventato un vero e proprio mito vivente, al punto tale che gli stessi Pink Floyd, che lo allontanarono nel 1968 perché l' uso degli stupefacenti lo aveva completamente distrutto, in molti brani avvertono più o meno apertamente la mancanza della figura carismatica del loro fondatore.

Ascoltare i suoi lavori con il gruppo, o i suoi due dischi solisti, ci portano mentalmente in un mondo magico abitato da gnomi, in una dimensione molto distante dalla nostra, dove Syd si è andato a rifugiare per sfuggire al "music-business" che lo ha completamente distrutto e solo attraverso i solchi dei suoi brani ci fa giungere dei flebili segnali di un' esistenza bruciata troppo in fretta.

Barrett ha davvero portato una ventata di novità sia nell' uso della chitarra, sia nella stesura dei testi, perfetti quadri dipinti poeticamente con i colori delle sue sensazioni, dei suoi stati d' animo e, concedetemi, della sua grande sensibilità prima come uomo poi come artista. Tanto che riascoltati ora, dopo circa trent' anni, i suoi lavori risultano ancora attualissimi e con lo stesso smalto iniziale. Nei suoi brani ci trasmette il suo grande dolore, il suo dramma personale e al contempo i messaggi di una richiesta d' aiuto che allora nessuno era riuscito a cogliere.

Oltre ad aver firmato tutte le canzoni nell' lp "The Piper At The Gates Of Dawn" e il brano "Jugband Blues" in "A Saucerful Of Secrets", Barrett incise due lp solisti. Nel gennaio 1970 venne messo in commercio l' lp "The Madcap Laughs" e nel novembre dello stesso anno fu pubblicato l' lp intitolato "Barrett". Il 17 ottobre 1988 venne prodotto il disco "Opel" che contiene degli "studio out-takes" di brani provenienti dalle difficoltose registrazioni dei due lavori solisti.

Nella Bob Dylan Blues

Concluderei con questa frase di Franz Kafka del 1916, che secondo me, riassume tutto il dramma della vita e del mito Barrettiano: "Se sono condannato, non sono solo condannato alla morte, ma anche a difendermi fino alla fine".
Dal giorno 7 luglio 2006 Roger Keith Barrett non abita più a Cambridge…

Nei gruppi dove ha suonato...

GEOFF MOTT & THE MOTTOES  -  primavera 1962, chitarra
THOSE WITHOUT  - estate 1963, basso
THE HOLLERIN' BLUES  - luglio 1964, chitarra
THE SPECTRUM FIVE  - autunno 1964, chitarra e voce
LEONARD'S LODGERS  - inverno 1964, chitarra e voce
PINK FLOYD BLUES BAND -  inverno 1965, chitarra e voce
PINK FLOYD 1966-1967  -  chitarra e voce (uscito nel marzo 1968)
STARS  -  febbraio 1972, chitarra e voce
 

ROGER WATERS

George Roger Waters, "Rog" per gli amici, è nato a Bookman del Surrey il 6 settembre 1945. Lasciò la città natale per recarsi a Londra a studiare presso il Politecnico di Regent Street. In questo istituto frequenta lo stesso corso di Wright e Mason. I tre sono accomunati dalla passione per la musica e progettano di formare un gruppo musicale entro breve tempo. La formazione si chiamerà "Sigma 6", e di loro si occuperà anche Ken Chapman, ex studente del politecnico, che non arrivò a stipulare nessun contratto per la band.

Waters è il compositore ufficiale di tutti i brani di successo dei Pink Floyd. Non è considerato uno dei più grossi bassisti del mondo, ma la sua figura all' interno della band è determinante sia sotto il profilo compositivo, sia per l' apporto che sa dare dal "vivo" e in studio di registrazione.

Nel 1985 scioglie ufficialmente i Pink Floyd e decide di intraprendere la carriera solista. La sua mente creativa ha partorito diversi lp solisti molto interessanti.

Nel 1970 realizza insieme a Ron Geesin il disco "Music From The Body", e sempre in quell' anno produce sei brani per il lavoro solista "The Madcap Laughs" di Barrett. Il 30 aprile 1984 pubblica il suo primo lp solista intitolato "The Prons And Cons Of Hitch-Hikin". Nel novembre 1986 viene pubblicato il disco contenente la colonna sonora del film "When The Wind Blows", composta in buona parte da Waters, e nel mese di giugno del 1987 pubblica "Radio K.A.O.S.". Nel settembre 1990 viene messa in commercio la registrazione del "live concert" tenutosi a Berlino e intitolato "The Wall - Live In Berlin '90". Il 7 settembre 1992 produce il bellissimo lavoro intitolato "Amused To Death".

Dopo parecchi anni di silenzio e di voci che lo vedevano impegnato nella stesura di un opera classica intitolata "Caira", Waters tornò a solcare le assi del palcoscenico con un imponente tour americano. Nel 2000 pubblicò il resoconto della sua tournee americana con la pubblicazione del doppio CD live "In The Flesh". Nel 2002 ripropose il tour americano anche in europa, e in quella occasione venne pubblicato il supporto intitolat "Flecering Flame Vol. 1", una raccolta di suoi brani dove tra i quali spicca la bellissima "Knocking Haven Door".
A settembre del 2005 Roger Waters pubblica l' opera classica  "Ça Ira" ed il 17 novembre 2005  viene rappresentata  la prima mondiale dell'opera a Roma all'Auditorium.
 

Nei gruppi dove ha suonato...
SIGMA 6  autunno 1963, chitarra
THE ABDABS  primavera - estate 1964, chitarra
THE SPECTRUM FIVE  autunno 1964, basso e voce
LEONARD'S LODGERS  inverno 1964, basso e voce
PINK FLOYD BLUES BAND  inverno1965, basso e voce
PINK FLOYD 1966-1967  basso e voce
PINK FLOYD 1967-1968  basso e voce
PINK FLOYD 1968-1979  basso e voce
PINK FLOYD 1979-1983  basso e voce
USCITO DAI PINK FLOYD NEL DICEMBRE 1985
BLEEDING HEARTS BAND 1984 - 1985
PINK FLOYD 2005 ( Live8) basso e voce
 

DAVID GILMOUR

David Jon Gilmour, soprannominato Dave, è nato il 6 marzo 1946 nella città di Cambridge. Frequenta le scuole superiori assieme a Waters e Barrett. A quest' ultimo è molto legato da una profonda amicizia. Nel 1965 è componente del gruppo dei Jokers Wild, che lascia nel 1968 per entrare a far parte definitivamente dei Pink Floyd. Nel febbraio 1968 suona per sette settimane a fianco dell' amico Barrett all' interno della band.
Gilmour non lo si può definire un chitarrista perfettamente tecnico, ma la sua grandezza nel suonare lo strumento è legata alla sua infinita fantasia che va a sopperire tale mancanza. Nel 1987 rifonda i Pink Floyd assieme a Mason.
Gimour ha partecipato, esibendosi alla chitarra, e producendo numerose incisioni di vari artisti (tra i quali i due lavori di Barrett), ed ha anche partecipato ad innumerevoli concerti di beneficenza ai quali ha preso parte con altri artisti.
Anche lui ha prodotto due lavori solisti, il primo dei quali è stato pubblicato il 25 maggio 1978 ed è intitolato semplicemente "Gilmour", un disco nato come diversivo dalla carriera con i Pink Floyd. Nel marzo 1984 mette in commercio il suo secondo lavoro intitolato "About Face", un lp nel quale egli prova ad esordire quasi ufficialmente come solista, riscotendo un modesto successo.
Nel 2002 viene pubblicato un dvd che contiene, oltre dei magnifici e inediti bonus, la registrazione del concerto acustico tenutosi a Londra sempre nel 2002... da avere assolutamente !!!
A marzo del 2006, in coincidenza con il suo sessantesimo compleanno, David Gilmour pubblica il suo terzo album solista "On An Island" ed inizia un nuovo tour mondiale.
Il 5 settembre 2015 inizia da Brighton, Inghilterra, il primo di una lunga serie di concerti, ed il 18 settembre viene pubblicato il suo lavoro "Rattle That Lock".

Nei gruppi dove ha suonato...
THE RAMBLERS   marzo '62 ottobre '63, chitarra
CHRIS IAN & THE NEWCOMERS   gennaio marzo '63, chitarra
THE NEWCOMERS   aprile ottobre '63, chitarra
JOKERS WILD   1964-1966, chitarra
THE FLOWERS   1967, chitarra
PINK FLOYD  1968  chitarra
PINK FLOYD   1968 - 1979  chitarra
PINK FLOYD   1979 - 1983  chitarra
PINK FLOYD   1986 - 1993  chitarra
PINK FLOYD 2005 ( Live8) chitarra e voce
 

NICK MASON

Nickolas "Nick" Berkeley Mason, è nato a Birmingham il 27 gennaio 1945 e ha frequentato lo stesso corso di architettura con Wright e Waters e con loro suona dalle primissime battute di quelli che in seguito sarebbero diventati i Pink Floyd.

Come batterista non si è mai imposto all' attenzione della gente e della critica musicale per i suoi assolo, ma sostiene un' amabile funzione di raccordo e di compattezza fra i singoli elementi della formazione. Personalmente amo definire Mason come un metronomo, e provate a prestare attenzione al modo in cui percuote le pelli della batteria, vi accorgerete del modo perfetto di scandire le battute musicali.

Nel 1987 partecipa assieme a Gilmour alla rifondazione dei Pink Floyd. Produce alcuni dischi di vari e famosi artisti e, nel periodo che il punk impazza, diventa produttore dei "Damned". Al di fuori dei Floyd anch' egli ha pubblicato due lavori solisti.

Nel maggio 1981 pubblica l' lp "Fictitious Sport", un disco essenzialmente composto dall' artista jazz Carla Bley. Il 19 agosto 1985 viene messo in commercio l' lp "Profiles", disco nato dalla collaborazione con Rick Fenn (ex chitarrista dei "10 CC"), e in questo lavoro fa eseguire il brano "Lie For A Lie" alla voce dell' amico David Gilmour.
Nel 2004 Nick Mason pubblica la prima autobiografia sui Pink Floyd, "Inside Out", testo che verrá tradotto in numerose lingue.

Nei gruppi dove ha suonato...
SIGMA 6   autunno 1963, batteria
THE ABDABS   primavera - estate 1964, batteria
THE SPECTRUM FIVE   autunno 1964, batteria
LEONARD'S LODGERS   inverno 1964, batteria
PINK FLOYD BLUES BAND   inverno 1965, batteria
PINK FLOYD   1966 - 1967  batteria
PINK FLOYD   1967 - 1968  batteria
PINK FLOYD   1968 - 1979  batteria
PINK FLOYD   1979 - 1983  batteria
 PINK FLOYD   1986 -1993   batteria
PINK FLOYD 2005 ( Live8) batteria
 

RICK WRIGHT

Richard "Rick" William Wright nasce a Hatch End, Middlesex, il 28 luglio 1943 e dopo l' esperienza fallimentare dei "Sigma 6", con Waters e Mason dà vita al gruppo degli "Abdabs", formazione che comprendeva Clive Metcalf al basso e Waters alla chitarra solista, ed alle voci troviamo Keith Noble e Juliette Gale (che in seguito diventerà sua moglie).

Wright, l' unico membro della band ad aver frequentato anche se per un breve periodo il conservatorio, lo si può considerare un' alchimista sonoro del "sound" floydiano. E' un musicista che ha sempre prestato molta attenzione al mondo musicale e, provate ad ascoltare attentamente come suona le tastiere nei vari brani, vi accorgerete che il suo modo di esibirsi assomiglia al tessere tappeti sonori che danno l' impressione di legare perfettamente il dialogo degli altri strumenti.

Uscito ufficialmente dalla formazione nel 1979 con la pubblicazione dell' lp "The Wall", rientra, prima come "session-man" e poi come titolare, nel rifondato gruppo dei Pink Floyd.

Wright, come il resto degli altri componenti della band, vanta alcuni lavori solisti, il primo dei quali è stato pubblicato nel settembre 1978 ed intitolato "Wet Dream". Nel mese di aprile del 1984 collabora con Zee (altro non è che Dave Harris componente del gruppo dei "Fashion") ed insieme pubblicano l' lp "Identity". Il 7 ottobre 1996 ritorna a proporre un suo nuovo lavoro solista intitolato "Broken China", dove alla voce in due brani del disco troviamo Sinead O' Connors.
Il 15 settembre 2008 Richard Wright ci lascia per andare a suonare "The Great Gig In The Sky".
 

Nei gruppi dove ha suonato...
SIGMA 6  autunno 1963, chitarra,fiati e organo
THE ABDABS  primavera - estate 1964, chitarra
THE SPECTRUM FIVE  autunno 1964, tastiera e voce
PINK FLOYD BLUES BAND  inverno 1965, tastiere, sax e voce
PINK FLOYD 1966 - 1967  tastiere e voce
PINK FLOYD 1967 - 1968  tastiere e voce
PINK FLOYD 1968 - 1979  tastiere e voce
 USCITO DAI PINK FLOYD NEL 1979
PINK FLOYD  1993 tastiere e voce
PINK FLOYD 2005 ( Live8) tastiere e voce
DAVID GILMOUR 2006 tastiere e voce
 

A CURA DI LUCIANO CASSULO - Settembre 2008